Appalti e sub-appalti privati

In Francia gli appalti privati sono disciplinati dalla norma NF P 03-001 del dicembre 2000, norma molto completa ed esauriente. Questa norma propone le clausole amministrative da includere nel contratto d’appalto edile in Francia e si riferisce al Codice Civile, al Codice delle Costruzioni, al Codice delle Assicurazioni, al Codice del Lavoro.

– al Codice Civile: per i diritti e doveri delle parti, la rappresentanza, la preparazione e redazione dei documenti, i termini del cantiere, la definizione del prezzo, le modifiche, le modalità di pagamento, i ritardi di esecuzione, la modalità di risoluzione delle controversie;

– al Codice delle Costruzioni, al Codice delle Assicurazioni, al Codice del Lavoro per tutte le norme imperative alla Costruzione dell’immobile a prescindere dalla scelta della legge applicabile pattuita dalle parti. 

La buona esecuzione delle opere edili indirizza il costruttore alle Legislazioni francesi e Direttive Comunitarie per tutte le tematiche legate alla realizzazione dell’opera in termini di sicurezza giuridica dei dipendenti, sicurezza del cantiere, assicurazione e costruzione a regola d’arte.

—————————————————————————————————————————————————-

In Francia, il sub-appalto è disciplinato dalla Legge 75-1334 del 31 dicembre 1975. Il contratto di sub-appalto disciplina obblighi e doveri delle parti e deve includere determinati aspetti formali.

Dal 1975 ad oggi, sono intervenute numerose modifiche alla Legge 75-1334 per tutelare e conferire forza giuridica al lavoro in sub-appalto e nell’ottica di combattere eventuali situazioni illecite di sfruttamento della manodopera.

La Legislazione francese in materia di sub-appalto definisce OBBLIGHI e DOVERI delle parti, ossia il committente dei lavori, appaltatore e sub-appaltatore in termini di controllo, garanzie, modalità di pagamento.